poetry

Un reietto

Lurido scarto di metropoli assassina verme infimo d’una società gravida di strazi e falsi dèi. Sono battuto, rovinato e straziato dalla pungente pioggia del mondo.   Oh! Un bambino, docile animale da compagnia, s’abbraccia alla gamba scollata d’una donna, all’ombra d’un viso vacuo d’un padre. Che non sono io, che non posso essere io, che … Continua a leggere

aletheia
poetry

aletheia

Il pianoforte ardeva sotto dita sudate di rabbia e di sangue. La tromba marchiava l’ anima rovente e esaltata come il culo di una vacca sussurrandole chi era veramente e restava, per sempre. Fusi insieme in quel ritmo avvolgente il suono era indelebile maniaco, ancora un volteggio e sarebbe stata la fine. Una nota soltanto … Continua a leggere