poetry

L’ avvenire

I clacson, le luci, la strada:
si congela
nel vuoto flusso di vita della metropoli
ruggente.
Un abbaglio, turbina e tracolla
un marciapiede infranto.
Dai tetti delle case piove una poltiglia
d’ ombra
che ingoia teste pelate e rarefatte,
divora i cappelli, fischia col vento incanalato
sulle facce cupe degli astanti di passaggio.
Il viavai si coccola sotto l’ asfalto pestato
in un harem oscuro
e sognante,
slanciato oltre la notte sola
ha infranto le pareti del Tempo
conquistandosi la beatitudine,
conquistandosi l’ eternità.
Ed io ?
Svanisco nell’ intricato ingorgo
che strepita dal caldo cocente dell’ estate
piegato
tumefatto dall’ odore nauseante del successo.
Un Cristo si inchina dal sommo della croce
a quel fetore corrotto,
umilmente,
vinto dallo splendore del benessere,
finalmente abbattuto a colpi di progresso.
L’ uomo ha dimostrato a se stesso di potercela fare con le sue gambe,
si è liberato e imbastardito.
Guardali ora scimmiottare dietro un paio di gambe fresche
nascoste sotto il velluto leggero di una gonna,
schizzate via, vanitose.
Ora non resta che ridere,
frivola e eccitante è la vita
come una scopata.
E domani ?
Domani non ci sarà nemmeno il Cristo umiliato
sul ciglio della strada
con lo sguardo perso per la vergogna:
il potere della parola frantumerà il vecchiume,
la nostra rivolta straccerà le carte ingiallite.
Il caos ritmico e veloce del futuro
sostituirà i chiodi della Croce,
ci si muove a ritmo di danza sulle ali del cosmo
e il cosmo vibra sotto i nostri piedi impazziti.
E’ tutto l’ universo che si muove,
frenetico,
e l’ uomo vacilla sotto il suo peso insostenibile:
i padroni hanno sempre
crisi esistenziali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...