poetry

Frammenti di emozioni forti

Mi fa male una donna

in tutto il corpo.

Passeggio invano, saluto invano,

vado, esco, corro, ritorno…

invano.

Ho un crampo di donna

allo stomaco.

E’ sempre lì che mi divora,

mi corrode la carne,

mi scioglie, mi cuoce,

mi paralizza.

E’ una donna che vuole uscire dal corpo

e preme

e punge

e fa male.

Una siringa mi entra in vena

per succhiarla via dal sangue,

porgo un bicchiere alla bocca

per dissetarla…

devo sedare il suo desiderio

di vendetta…

Niente ! La donna arde !

Inizia a bruciare ! Divampa !

Distrugge il pub in cui sono solo la notte

rivolta la città, i marciapiedi, le case,

brucia la carta su cui scrivo,

mi sbatte al muro e mi riempie di pugni.

La morte la rende cieca

non le fa capire più nulla

vede le tenebre

e scappa

mena fendenti nell’ aria

mostra i denti

ghigna

e si strappa i capelli…

 

E’ una lotta che un uomo non può vincere da solo…

Non posso vederla in questo stato.

Il mio corpo si rivolta esausto

tra la folla…

ma dentro  brucia,

ancora si ode un lamento

dalle interiora…

Dal dolore esalo un respiro di cane…

un nuovo crampo mi fa alzare gli occhi al cielo

e grido !

latro il mio sdegno !

ululo la mia agonia !

E’ una sorta di preghiera:

 

“Aiutami, cielo. luna. notte . prodigio !

Dio, salvami, mio Dio !

MA-LE-DET-TO !

Dioooooooooooooooooooooooo,

mostrati come farebbe un uomo,

fatti vedere !

Voglio schiaffartela in faccia

la mia agonia

voglio metterla a nudo

davanti al tuo viso incredulo.

Sarai umiliato del mio fallimento.

Perché continui a ridere di me

dall’ alto della tua castità ?

Sei infinito

sei luminoso

sai tutto

e invidi la carne

io lo so che invidi la carne.

E invidi la mortalità.

Muori di vergogna per la tua perfezione.

Guardi le tombe con malinconico fascino,

ti masturbi nei cimiteri,

ami la nostra splendida fugacità,

il nostro essere-nulla

contro la tua pesantezza”.

 

Allora pestai un prete, per strada.

Lo presi per il bavero

e gli schiaffai in faccia le chiavi dell’ aldilà:

“L’ Inferno è un crampo di donna

ed è splendido…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...