La singolarità fisiognomica di Socrate: il superamento dell’eroe tragico
philosophy

La singolarità fisiognomica di Socrate: il superamento dell’eroe tragico

L’ambiguità della vistosa bruttezza e del singolare portamento di Socrate produce due linee interpretative: da un lato vi è chi vede una corrispondenza deterministica tra l’aspetto esteriore e la personalità interiore nei termini di un giudizio di valore dello stesso tipo che fa trasparire dall’esterno l’interno (fisiognomica antica fino a Lombroso: Socrate è esteriormente orrendo, … Continua a leggere